Di poesia si muore

E non so

quanta nostalgia da vivere

quante insensate cuciture razionali di ferita

e quanto crepacuore ancora,

e quella luce dei tuoi occhi

i tuoi neri vestiti

dispersi fra i ricordi a dirmi

che ti amerei ancora

e che di poesia si muore.

Lunabionda

 

versi in corsivo di Sylvia Pallaracci

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...