Ballata dell’amore cieco o della vanità

Non era il cuore,

non era il cuore

non gli bastava quell’orrore,

le disse “Amor, se mi vuoi bene, tagliati dei polsi le quattro vene.”

Le vene ai polsi lei si tagliò, e correndo da lui tornò.

La vanità fredda gioiva, qualcuno s’era ucciso per il suo amore.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...