Indecenza

bocca2

Sono questa bocca

che si trucca con 35 rossetti

davanti al tuo cazzo…

la gola spalancata di fiato

e una mosca che vola senza un’ombra di morte

anche se in me ti seppellisci.

Sylvia Pallaracci

Annunci

Itaca

13255974_616551041826653_2228943057779732994_n

Ritorno sempre a te, isola,
alla casa del silenzio,
alle scogliere della tua follia,
alla culla che oscilla eternamente nella
stanza dell’angoscia,
ritorno,
isola

per dirti che non ho più dimora, che non ho più età,

che ti aspetto come se fossi la madre della
madre che porto nel cuore.

Agostinho Baptista

Cristallo

ragazza

“Sono goffe, le parole dell’assenza;
si ripetono allo schifo, ossessive e inconcludenti;
sono senza attenuanti,
stanche e stancanti.”

Ma l’anima, invece, è troppo lieve. Si frantuma come cristallo.

 

PIoggia

Ricordati Barbara
Pioveva senza tregua quel giorno su Brest
E tu camminavi sorridente
Raggiante rapita grondante, sotto la pioggia
Ricordati Barbara
Pioveva senza tregua su Brest
E t’ho incontrata in rue de Siam
E tu sorridevi, e sorridevo anche io
Ricordati Barbara
Ricordati, ricordati comunque di quel giorno

Che ne è di te ora
Sotto questa pioggia di ferro
Di fuoco d’acciaio di sangue
E l’uomo che ti stringeva tra le braccia
Amorosamente
è morto disperso o è ancora vivo
Oh Barbara
Piove senza sosta su Brest
Come pioveva allora
Ma non è più la stessa cosa e tutto è crollato
E’ una pioggia di lutti terribili e desolata
Non c’è nemmeno più la tempesta
Di ferro d’acciaio e di sangue
Soltanto di nuvole
Che crepano come cani
Come i cani che spariscono
Sul filo dell’acqua a Brest
E vanno ad imputridire lontano
Lontano molto lontano da Brest
Dove non vi è piú nulla.

Jacques Prevert

Amore (ultima parte)

laura_makabresku-04

A  V.

I miei grandi dolori, in questo mondo, sono stati i dolori di Heathcliff, e io li ho tutti indovinati e sentiti fin dal principio.
Il mio pensiero principale, nella vita, è lui.
Il mio amore per Heathcliff assomiglia alle rocce eterne e immutabili; una fonte di piacere ben poco visibile, ma necessaria.
Nelly, io sono Heatcliff!
Egli è stato sempre, sempre nel mio spirito: non come un piacere, allo stesso modo ch’io non sono sempre un piacere per me stessa, ma come il mio stesso essere. Quindi non parlare più di separazione: non è possibile.

Emily Bronte, Cime tempestose

Ph Laura Makabresku

Un vizio per la mia memoria

morte

Tu sedevi su una poltrona azzurra.
Io di fronte a te
tesoro non più mio.
Già pensavo
“Il ricordo d’amore diventerà un richiamo
per la mente ferita.
Un vizio per la mia memoria senza legge”.
Cerco da sempre una biologia dei sentimenti
che tardo a capire.
Così non posso che guardarti,
essere che esisti
senza più vivere.

Giovanni Gastel