Mi meraviglio

nudo

Mi meraviglio
della violenta dolcezza
che trasuda da ogni fine,
di come come possa plasmarmi
il dolore
fino all’ultimo osso
del mio corpo
e di quanto io possa essere
graziosamente puttana,
sotterrando sotto la sabbia
del mio tempo ingrato
quei fragili fiori
di donna perbene.

Lunabionda (A.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...