Espiazione

603780_463691307112628_3833629672922102484_n

Prima che la nostra innocenza si perdesse
tu eri sempre uno di quelli
benedetti con lucky sevens
e la voce che mi faceva piangere
tu eri il figlio di madre natura
qualcuno con cui potevo avere un bel rapporto

Il tuo ago e i tuoi danni fatti restano una sordida svolta del destino,

il mio filo e i miei danni fatti restano una scheggia tagliente

Ora sto provando a svegliarti
per tirarti via dal cielo liquido
perchè se non lo faccio
finiremo entrambi
solo con la tua canzone per dire addio.

Ora sto provando a salvare il tuo viso gonfio

ora sto buttando giù la tua porta,

e comunque non mi fai entrare.

Song to say Goodbay – Placebo, inspiration

Ph Laura Makabresku

Annunci

Amore (part 7)

ada3

Quel che resta del mio coraggio è riposto nella fiducia che ho in voi e nella certezza che ho di rivedervi, quindi ve lo dico più chiaro che posso: se state combattendo, smettete di combattere! Se state marciando, smettete di marciare!
Tornate da me… Questo vi chiedo. Tornate da me, tornate da me.

Ada, Ritorno a Cold Mountain

Io, Ofelia

laura8

Ed io,
che ho assaporato le calde promesse

dalla sua bocca e dal suo cuore,
non odo ora che di un violino le corde stonate,
costretta a contemplare la vacuità del suo amore,
mentre sulla lingua il gusto acre della menzogna corrode.

Salvami, Amleto,

dalla follia che mi scava la mente.

Uccidimi, Amleto,

spingi la lama nel mio petto e affonda,

ché senza il tuo amore io sono già morta.

Amami, Amleto,

poggia un ultimo bacio sulle mie labbra fredde.

Lunabionda (A.)

Ph Laura Makabresku

 

Chiudete le tende

12019940_532999303515161_2383227460757769726_n

Il Visconte di Valmont al suo servitore Azola:

“Io voglio che tu in qualche modo, in ogni modo, riesca a vedere Madame de Tourvel.”

“Mi hanno detto che è molto malata…”

“Lo so. L’ho fatta ammalare io. Le devi dire che io non sono in grado di spiegare i motivi per cui ho rotto con lei in modo così crudele. Le devi dire che però da quel momento la mia vita non è valsa più niente.

Le devi dire che avere il suo amore è stato l’unico istante di felicità nei miei ultimi anni.

Farai questo per me?”

Così Azola, il servitore di Valmont ora in fin di vita, va da lei, Madame de Tourvel, l’unica donna che lo abbia veramente amato.

Ma lei, dopo aver ascoltato cosa Valmont ha ancora da dirle, risponde solo in un sospiro:

“Adesso basta. Chiudete le tende.”

Le relazioni pericolose

Maledetto Amore

Maledetto Amore

Senz’amore. D’accordo.
Una vita. Va bene.
Hai scelto tu per me
che non avevo scelta,
tu l’hai decisa la mia sete,
la fame che non mi uccide.
A fare a meno dello sguardo
(ed essere qualcosa per qualcuno)
io sto già imparando
e non mi spaventa più di sera
la voce sulle dune
disperse sul piumone.

Senz’amore. D’accordo.
Una vita. Va bene.
Dovrò asciugare il bacio nella carta,
gettare le mie rose nel cestino,
andarmene a dormire sopra i chiodi,
ma sto imparando l’arte dei fachiri,
mutando la mia pelle in uno scudo
e mi vesto testuggine, calcare,
scultura nel granito,
indifferente dio
solitario su una guglia.
E sia pietra e marmo
il giorno come la notte
(il cuore, serrato nel torace)
e orgoglio sia
il non aver chiesto nulla,
averne sopportato la fatica,
nascondere il vuoto nella tasca

e tu Amore, promessa di raccolto,
tu sia maledetto,
serpente, anaconda, cobra velenoso.
Ti schiaccerò la testa
sotto al tacco,
menzogna, inganno,
cavallo che t’insinui nelle mura
per il saccheggio e la rapina,
l’incendio delle travi.

Francesco Palmieri