Amore

12bg

Hai descritto te stessa per eliminare qualsiasi dubbio, ti sei riassunta in una sola frase, oltretutto tra parentesi. Se è davvero così, se ti senti tra parentesi, permettimi allora di infilarmici dentro, e che tutto il mondo rimanga fuori, che sia solo l’esponente al di fuori della parentesi e ci moltiplichi al suo interno.

Grossman, “Che tu sia per me il coltello”

https://www.youtube.com/watch?v=hwMD0rK_aa8

Annunci

Tra i capelli

11295789_482187878596304_3340240601296036918_n

C’è in me il dolore di un amore che fa male

e non m’importa se divento un criminale.

Lei

è un volo che afferrerei e stringerei

ma sale su l’Inferno a stringere me.

Volesse il Diavolo la vita passerei

con le mie dita

tra i capelli di Esmeralda.

Cocciante, “Notre Dame de Paris”

Per eccesso

23540581741_b0b98cd28b_b

Il tuo amore è una canzone stonata

che odora d’insonnia e di fredde primavere

passate a ballare con la morte,

un cappio al collo che non stringe,

 una pietra spaccata dalla luce,

ma non ho chiuso gli occhi

per eccesso di buio o di splendore.

Tra tutte le vie lucenti d’eterno e di dolore,

ho scelto solo il colore dei tuoi occhi.

Lunabionda (A.)

 

 

 

 

 

 

 

Dolceamaro

946724_226134770868284_1687543580_n

Dico al mio cuore, intanto che t’aspetto:

 scordala, che sarà cosa gentile.

 Ma poi altro che un bacio non so darti

 quando t’ascolto.

Quando t’ascolto parlarmi d’amore

 sento che il male ti lasciava intatta;

 sento che la tua voce amara è fatta

 per il mio cuore.

Umberto Saba

 

 

Mattino

389886_382092968527468_1893103666_n

Quante volte, amore, t’amai senza vederti e forse senza ricordo,
senza riconoscere il tuo sguardo, senza guardarti,
in opposte regioni, in un bruciante mezzogiorno:
eri solo l’aroma dei cereali che amo.

Forse ti vidi, ti supposi passando che sollevavi una coppa
ad Angol, alla luce della luna di giugno,
o eri tu la cintura di quella chitarra
che toccai nelle tenebre e risuonò come il mare smisurato.

T’amai senza che io lo sapessi, e cercai la tua memoria.
Nelle case vuote entrai con lanterna a rubare il tuo ritratto.
Ma io sapevo già com’eri.

Neruda

 

Le illusioni sono per loro natura dolci

10917291_433033610178398_5519807810037363242_n

Farò l’estate quando piove
nei giorni grigi di novembre
inventerò parole nuove
per alternarmi ai suoi silenzi
saprò cambiare la mia vita
seguendo il ritmo della sua
trovando il punto di equilibrio
dei sentimenti.
Per lei
andrò a cercare nei miei sogni
le chiavi che apriranno i suoi
per imparare a rispettare
questa inquietudine fra noi
poi strapperò dalle mie labbra
le cose che non osavo dire
per cancellare tutti i suoi dubbi
le sue paure.
Per lei
io me ne andrò ai limiti
dell’impossibile
per lei supererò me stesso
e mi trasformerò se vuole
saremo indivisibili
estremi indispensabili
non parleremo più di ieri
farò di noi il mio domani
certo soltanto per amarci
forse per non morire mai.
Per lei
il tempo io fermerò
per dare un po’ d’eternità
a quei momenti che troppo presto
se ne vanno via.

Riccardo Cocciante

https://www.youtube.com/watch?v=jGY6pRu6_po

Mai abbastanza

10649970_374066542741772_5441189219032714208_n

Modellami a immagine dell’uomo che dovrei essere,
Ma non pensare che quell’uomo sia libero.
E come posso fare a comportarmi bene
Se ogni giorno resto da solo con me stesso?
E non ti amerò mai abbastanza, amore mio,

E non ti terrò mai abbastanza vicina.

Insegnami ad amarti come ho scritto,
E dillo come se ci credessi davvero, anche se io faccio finta.

Keaton Henson