Tacchi a spillo per l’estrema unzione

Ma tu non sai la bellezza
che disvela una tenebra
quando una scheggia di sole
insidia i tramonti

non distingui quel tremore
di tacchi
nel continuo cigolio
delle spallate alla mia porta

e tra un acuto e un basso
di gola, ti lascio
alla notte che semina e matura.

Sylvia Pallaracci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...