Il lento potere dell’addio

1601435_275969929218101_582039372_n

Così come ogni volta

è lento il potere dell’addio,

ci ritroviamo a divorarci la carne

avidi come animali affamati

con la disperazione del condannato a morte

che sente il cappio già stretto intorno al collo.

Non voglio vedere l’alba di domani,

voglio solo il tuo respiro nella bocca

i tuoi capelli nel viso

le tue mani diverse da tutte le altre

che sanno sempre trovare la via

per spalancarmi tutto

e solo te

“nei miei pensieri

nella mia bocca

nel mio cuore

nelle mie urine

nella mia follia

nella saliva

nella carta

nell’eclisse”.

A.

Annunci

2 pensieri su “Il lento potere dell’addio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...